Ogni piega informe…

Abbandono di me

…ogni piega informe

come un’onda rotolo

che si poggia dolce

sul bagnato di sabbia

rendendo scuro il tratto

che è di certo più pregno

…d’acqua di mare.

Abbandono di me

…ogni forma dovuta

per quel senso di me

…nuovo di me

che scopro bussante

che vivo nell’anima

in un recesso d’antichità

che s’abbandona anch’esso

nelle mille e tante occasioni

che recitano da sole

come fossero…nel custodito

…ricordo di me.

E’ un’altra occasione

per essere felice con poco

ma nel tanto che racchiude

la fascinosa piega informe

che diventa presente

come l’onda arrotolata

…la pergamena da scrivere

si riempie di me cantosa

come un “a solo” di mani

che vibrano su tasti precisi

…spiegandosi di senso. (232)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag