Nell’impietosità…

Pioggia continua

…picchietta sui vetri

lasciando scia d’acqua

in quell’indefinito

che sono gocce grondose

come se non bastasse

il fragore intenso

di continuo piovere.

Nel chiuso di protezione

ascolto il rumore sordo

…del tonfo intenso

che s’abatte sodo

ascoltandolo di fascino

come se raccogliessi dentro

quella pace della sera

…buia di nettare

come se la dolcezza fascinosa

abbandonasse il suo scettro

in grembo al diluviare

che tra l’altro è

conciliatore d’altra diversità

proprio perchè è pioggia.

Protetta è la sensazione

come dentro al mio guscio

mi beassi solo d’esserci

così me che è…bellissimissimo.

Condividere la pace

è l’augurio della pioggia

quando rende nell’impietosità

la misura d’altro…

  (287)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag