Ogni volta…

Nel ricordare

la piattezza armonica

del mio mare calmo

non inferto da schiocchi

non arrabbiato da spinte

in quell’esser oggi

quella furia devastante

a confronto invece

del suo essere equilibrio.

Ogni volta ho appreso

dentro il suo ritmo

…il mio ritmo

ogni volta ho rubato

dentro il suo infinito

…il mio infinito

ogni volta ha risposto

dentro il non parlato

…il mio parlare

ogni volta ha donato

il suo canto armonia

…il mio canto

ogni volta ha amato

il suo essere profondità

…il mio profondo.

Mi manca dentro anima

l’interrotto d’un qualcosa

che mi manca come un ricordo

eppure…è qui

so che c’è …ed è per me

tutto il suo essere risposta

al mio esserci anche così…amico. (239)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag