Placante…

Il salire costante

sul sentiero della vita

…ancora m’insegna

…ancora mi meraviglia

per quanto oggi

ne capisco ogni dono.

Nei minimi sfioranti

c’è scoprir valore

in un immenso che chiama

e t’armonizza di beltà

mentre paghi ancora

prezzi alti per la pace

quella interiore…incantosa

dove puoi esser lieto

d’un ritrovar l’armonico

in ogni segnale di positivo

che t’immerge d’arresa

mentre vinci te stesso

mentre vinci coppe di nettare.

Gusti l’ubriacatura vita

che sembra inebriar di fumi

il cervello placato

e l’anima placata.

Fuori di te c’è il sussurro

che diventa man mano amore

ed è il passo sul sentiero

attutito da aleggio

mentre respiri l’immensità

e puoi essere o meno

perchè non importa…sei amore.

  (297)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag