Il coraggio…

Il coraggio d’affacciarsi

…dentro se stessi

è un prezzo molto alto

che si paga…ogni volta

quando da animali d’istinto

si recepisce quel dialogare

che è l’opportunità vera

diventando…forse

quel nome edificante

che diamo al ben fatto

che diamo alle cose

mai alla persona

che ogni tanto intinta

di un effige…d’oc

sembra divenire umanità.

Il coraggio di sorvolare

e di aerea perspicacia

è quel pizzico di più

che qualifica una quantità

nei pensieri trivelle

ch’estraggono vero petrolio

che accende di fuoco ardito

quel più che sprizza

come fosse quella scintilla

l’accompagno del momento

che si erge comandoso

denso di giustizia interiore

mai coincidente nel per caso

di quella offuscata visione

che era cecità ben congeniata… (204)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag