Specchi…

Ci sono situazioni reali

che ti provocano reazioni

…nel giocare con te

con la forza del bisogno

quello universale d’amore

che dovrebbe accomunare l’uomo

mentre…in realtà

ci allontana gli uni dagli altri

come appestati dalla condivisione

che comunque…ci appartiene.

Quello specchio interiore

…immagine d’ogni riflesso

nell’obiettività del ciò che è

dentro ciò che si è

dovrebbe per ognuno essere

…quella verità palese

densità d’un peso di evidenza

che è lì…davanti

anche se si gioca con la bugia

di negarne la consistenza

…negativa…positiva…

…poca…molta…

…ricca…povera…

e…nel giocar di specchio

si crede d’esser direttori

quasi maestri di travestimento

nella quantità e qualità

di fuorvianti mascheramenti

col giocare nella propria vita

ma obbrobrio è giocare sporco

quando non rispetti

ciò che lo specchio ti rimanda.

E…di solito ciò che è

…non viene carpito

per la disabitudine comoda

di star giocando fedelmente

…con il nascosto negato

…con il presente che è lì

…con il futuro che è vicino.

Lo sguardo s’acceca di

…giudicanti invisibili

…primati da esche

…potenze da imitare

…crescite ricattate

…violati da rispetto

…abitudini frenanti

…carceri senza sbarre

…libertà senza voli

…risucchi come ventose

…polipanti vesciche freno

…radici senza rami.

Quello specchio diventa

di colpo…ombra di te

non vedi più il riflesso.

Nell’impazzito d’ognuno

c’è la perdita di visione

c’è la fuga di vita

c’è la solaggine infinita.

In uno specchio c’è risposta

puoi vederti o sparire

puoi ammirare o inorridire

puoi essere o non essere.

Specchi….specchi…specchi…

  (229)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag