Dilemma…

Pomposità, di case

nelle cose apparenti

che identificano senza spessore

la filosofica affermazione

d’un Hesse profondità

…d’essere o d’avere.

Essere è…non avere

avere è…non essere.

Alla fin fine è il sunto

d’un mondo diviso

nell’occidente…avere

nell’oriente…essere

con la realtà sempre divisa

da due spazi disuniti

di luoghi agli antipodi

e di teste diverse

nel marasma d’esistere

comunque mancanti entrambe

d’un universalità d’unione

nel disequilibrio nel piccolo

ma pure nel grande.

Sempre opposti di fronte

che da un’equazione impari

dovrebbe poi scaturir senso

tra pienezza e vuotaggine

tra disagio e sostanziale

tra domande e risposte

quantificabili nella qualità

d’una totale pienezza di

…anima e cervello

che s’acquietano… (195)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag