In quell’immenso di cielo…

Il sole cerca piano

di oltrepassare la densità

…di nuvolaglia grigia

che fa da copertura

…d’ appannato espanso

che vuole coprire i raggi

che spaccano comunque

e arrivano ad esplodere.

Come un faro sono i raggi

che trovano lo spazio giusto

per poter trovare strada

…in quell’immenso di cielo

pervaso solo da cortina.

Il rumoreggiar del mare

entra nel mio ancestrale

…quasi a colmarlo

con un ritmo secolare

che placa sempre dolcemente

…quel piegato d’attimo

quando la solaggine ti spacca

rendendoti certezze

che hanno sapore proprio d’antico

di chiaroveggenza a priori

di sapere domani e domani

in quel toccarlo il dopo

sapendo che è tutto tuo.

Sai dentro troppo

è un pò la timorosa sensazione

di vaneggiar soltanto

mentre sai che è vera… (277)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag