Accostati…

Ogni volta…accostati

nell’immenso posseduto

la piccolezza umana

sembra ancor più pochezza

nella certezza interiore

d’esser capaci dentro l’anima

…di superare le barriere

custodi di ovvietà

in faccende in cui l’umano

non può che fermarsi.

La meraviglia è accettare

quel compromesso imparato

come lezione di grandezza

mentre invero è

solo non conoscenza

della vita che vuole espressione

ogni attimo dentro ognuno.

L’intensità diventa così

un preconcetto da scansare

per quanto è avvilimento

…il porgersi diverso

dinnanzi alla meraviglia

nella misura di rinuncia

per quell’egoismo impresso

della natura umana.

Ogni volta cerchi d’emergere

dal solito modo che guardi

e la vita nel viverla

sembra l’equilibrarsi di vuoto

mentre il pieno sussurra d’amarti…

  (366)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag