Nel vento…

Le navi raggruppate

in quello stare così vicine

sono dondolanti di moto

in quest’impervio senza sole

che stamane è il giorno nuovo.

Solo il rollio frustante

è il rumore delle onde

che ritmano l’immenso

denso solo di maltempo.

Vicino è solo l’odore

che sembra espandersi

d’un profumo non imitabile

per quanto naturale è

che giovarne nell’olfatto

è il gusto d’un vento

che lo trasporta efficace

quasi più forte delle stesse onde.

Ombrelloni chiusi

sono spenti alla vivezza

di quelle pezze colorate

che non recheranno ombra

su corpi pronti al sole

e poi…la purezza la senti

proprio carezza sembra

il fine vento tra i capelli

che…annaspando tra la vista

… liberi sono

d’andare anche loro

nel vento…libertà

nel vento…incresparsi

nel vento…danzare.

  (299)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag