Così…

Il fragore di spuma

arriva fin qui…udibile

come se volesse parlare

d’un adeguata mutezza

che s’esprime comunque

nell’agitato…giù in fondo

che…una specie di trasparenza

sembra avvolgere l’orizzonte

quasi in ombra nella linea

che di netto non ha nulla.

Venticello spazza impurità

come se pulisse pensieri

rendendoli anima

che fulgida di brillantoso

fa a gara d’invasione

come sfondare una coltre

di resistenze all’ascesa

che più forti sono a dibattersi

quasi una guerricciola

di fragile entità

dove sempre predomina

…la cristallità.

Il silenzio abbraccia

come prendesse corpo

e con sue armi proprie

fosse quell’eterno amico

così caro…così grande

dove arrampico me stessa

per ritrovare calma

di silenzio così parloso…

  (243)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag