Antonio e Gennaro…

Ritrovo su di una spiaggia

due purezze di candore

non ancora invaghiti

da meschinit? profusa

anche se giovani d’età

sono la nostra storia

quella futura nel tempo.

Chiacchiero con loro

d’intelligente immersione

su tematiche profonde

che appartengono alla generazione

d’una tristezza infelice

per ciò che abbiamo mai dato

noi grandi…noi genitori

noi appassiti…noi perdenti.

L’infinito di delusioni

sono il baratro che l’inghiotte

in una guerra senza armi

che ogni giorno li distrugge

nel lento d’ogni attimo

che rende l’accogliente d’una vita

patina di trasparente oblio

quasi a dimenticarli

queste giovani vite che ci rappresentano

nel purtroppo che è loro.

Eredità di vita doveva essere

ed invece rimane solo coraggio

quello di viversi…loro e la vita… (278)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag