Agglomerati…

Agglomerati di vite

…nello sparso inciso

di tematiche individuali

in ogni vissuto così vario

che poterlo sintetizzare

…è impresa.

Agglomerati di visi

…che sono avvizziti di gelo

come se il sole abbronzante

non riuscisse mai a penetrare

quel ghiaccio di copertura

che proprio statico di consistenza

non abbandona gli occhi

in quell’infinita piegatura

che l’espressione di superficie

non risplende mai visibilmente

quasi che proprio la massa

fosse solo proiettosa d’uguaglianza

per l’intensità di quella solitudine

che è lì palesemente nell’esser proprio

…tanta tristezza.

In apparenza c’è sorrisi

che sembrano stampati di giornale

quelli stereotipati da copertina

…candore che luccica di perfetto

su imperfetti aggiustamenti compiuterizzati

nello stesso medesimo vedere

che dovrebbe accomunare i sorrisi

a grande…grande soddisfacente vita

mentre…agglomerati statici

recitano solo la copertina…

  (275)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag