Il lampo…

Udire sempre altro suono

che sembra un guidare

dentro le piccolezze sfioranti

…d’un passaggio indotto

che t’inoltra nel tunnel

quasi tu…ne fossi capace

quasi tu…ne fossi degno

quando sei trascinato

nel vortice d’azione deludente

che ti pesa per quanto sei

ascoltando lo sfiorare dentro

d’ala soffice disagevole

per quanto ciò t’isola davvero

beato di pienezza

che non regola l’usuale modo

di porgersi a se stesso e agli altri

…nel lasso di viversi

…nel lasso di morire sempre

quando si chiude il cancello d’accesso

con quella norma plateale

dell’uguaglianza finta

che scopri realtà realosa

per quanto di te odii e odii

in una pazzia protettiva

che riesci a darti per lo meno

nel vigore d’assaggiare

quel frutto irrangiungibile

che è la coerenza d’esser te stesso

nel vero puro distacco

del così fan tutti… (251)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag