Dovunque…

Dovunque io cammini

tu ci sei…fedele

come un ombra d’amore

sei a cullare il mio cuore

che non riesce a capire

l’infamia degli addii

…quelli per sempre.

Ancora e ancora

ti vedo con me

in ogni gestualità comune

che avevamo costruito

d’amore e pace

dentro il nostro insieme.

Grazie è poco

è solo parola infelice

per renderti grande nell’esserlo

grazie piccola mia

che mai vorresti vedermi soffrire

per la gioia della vita

che mi hai insegnato proprio tu.

Insieme ci siamo amalgamate

per quell’esser tu…persona

ed io tante volte…animale

nel non capire quanto siamo passaggio

nel non capire il compito d’anima

per quella sacralità che è amore

di cui io sempre ho raccolto da te

la briciola umana che siamo

di fronte alla morte inchinata

non vedendo quanto sei viva…

  (664)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag