L’assaggio…

Il sole a tratti

caldo di raggiosità

sembra voler scherzare

dentro quella bambagia grigiolina

che percorre nel veloce

la corsa verso i monti.

Infinitezza è solo assaggio

d’un essere serenamente qui

a leccar ferite ancora fresche

dell’inspiegato d’una dipartita.

Infinitezza è piena

d’una impetuosità simile alla mia

quando m’afferra rabbia

nello sconforto di sofferenza

e vuole solo accompagnarmi

nei pensieri d’un dopo

quando nella calmezza

saprò di nuovo essere

pacioso come pace

quando il vento placherà

quando le nuvole saranno via

quando i boccioli del mio essere

…apriranno

l’inno alla gioia ritrovata

nell’abbraccioso che sarà vitale

quando nascerà di nuovo

quella speciale sintonia d’arresa

che per ora è ancora sconvolta

mentre andrà ad essere chissà

mentre s’aprirà la porta cuore

e stringerà forte la pulsione giusta… (936)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag