Letterina verso…

Caro infinito

oggi non so chi sono

perchè, rimarco con me

quanto rispetto l’anima

ma non la mia mente

riuscendo a scusare

…le ingiustizie

riuscendo a perdonare

chi abusa del mio sustrato

riuscendo a non aspettarmi

che…briciole d’attesa

riuscendo ad equilibrare

il disequilibrio altrui

non perchè uso la testa

ma perchè uso anima.

In cambio…a voler pesare

c’è un disavanzo che raccolgo

che non è dovuto a me

in quanto sono coerente

…con le scelte fatte

…con gli addii che pongo

ogni volta a quella mente

che è un’altra parte di me.

Sono stranita e sconfortata

da questo spreco inutile

dei miei sogni…delle mie mete

del mio aspettare inutile

forse perchè sono proprio inadatta

a porgere sempre infinitezza anima

che gli altri pensano che sono”scema”…

  (750)

One thought on “Letterina verso…

  1. Che bella questa poesia e quanto mi rispecchio in essa.
    Anche io sono qui ad aspettare…i miei sogni, le mie mete ed in fondo anche la mia vita che non arriva mai…ma la mia anima mi aiuta riempiendo le mie attese…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag