Ti prende l’anima…

La pace dell’infinito

…così immenso

io la cerco sempre

come riempitivo

della mia essenza

dove so…d’essere io

come un mattino sgombro

da cosità altrettanto immensa

che cerco d’allontanare

come fosse il buio della fine

quando la paura s’accosta

e non sai nemmeno chi sei.

Il chi sei è ora

in quest’alba così pulita

dove l’aria del mare

ti prende l’anima

ergendola al creato

creabile in te così

…nella grandezza d’essere.

Il chi sei è ora

quando il silenzio apre

col click dell’afferrare

l’attimo distesa

dove vivi il massimo

d’un elezione unitativa

che qualifica la consistenza

d’appartenere al nulla

nell’immenso che è così

…grandemente grande.

  (611)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag