La felicità che arriva…

L’onda pienezza

d’un impeto portento

…arriva di forza piena

ad una corsa lunga

nella successione ritmo

d’una massa così densa

che si muove nell’incanto.

Lontano c’è solo mosso lento

che nell’avvicinarsi a riva

diventa rotondità che s’alza

e alta e densa e piena

s’arrotola gigantesca

e muore sulla riva

nella spuma così candida

che sembra nei suoi ricciosi

…la felicità che arriva

perchè si è espressa in pieno

in quella ricchezza espressiva

che è l’onda moribonda

inseguita dalla vita nel dopo

in una scambievole energia

del subito dopo che finisce

in quell’allungarsi per non essere più

quell’onda che s’era gonfiata d’energia

e ch’era vitale di per sè

alta e fiera di potenza

a dettarne poi la fine naturale

come la morte d’ogni vita

che diventa pace alla fin fine

nel finire così…dolcemente… (363)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag