Barchette a vela…

Due vele

due fazzoletti

due triangoli

una dietro

…l’altra segue

in fondo…nel lontano

in mezzo al mare.

Lente sono di cammino

sembrano quasi sempre

ferme mai camminanti

eppure si spostano

in quel lento scorrere

nella solitudine infinita.

Ognuna da sola

nella singolarità

è realtà visibile

è ciò che è…vera

eppure…ognuna crea

nell’emozione vento

la virata d’un centimetro

nella misura di bravura

che potrebbe essere metro

nel rapporto della fortuità

s’accostano o distaccano

e forse si contendono l’arrivo

non si sa poi…quale arrivo.

E’ un’umanità pensarle

come individualità di percorsi

come persone…come vita

come capacità…come caso…

  (473)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag