Quanto disamore…

Quanto disagio nel disamore

…nel finto buonismo

che mai è amore vero.

Quanto dolore nel disamore

…nel conoscerne il quantitativo

che come un boomerang

arriva indietro sempre

come fosse il lancio nella finzione

…quel chiedere mai sentito

…quell’avuto mai come avresti voluto

…quella rabbia che diventa poi

solo cattiveria pura.

Quanto è il disavanzo

nel cercare intorno carezza

e nel non sentirne il gusto

e nel non provare che scostamento

perchè non si è capaci d’ascoltare

quella che potrebbe essere sincerità.

S’affondano dentro…lame

come perdendo quella direzione

finta a iosa ma diretta

a rendere meno amaro

…il dolce desiderio

per quella privazione d’anima

che impedisce di cogliere saggezza

nel provare a credere

nel provare ad aprirsi

al disagio malato che impedisce

di raccogliere per sè l’obbiettività

di qualche cosa che non quadra

e che fa solo morire un vivo…

  (426)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag