Senza l’ascolto…

Il silenzio è armonia

nel canto d’uccellini gai

che inneggiano fischiettando

ariette d’una dolcezza unica.

Cantano felici assai

rispondendosi tra loro

in quel dialogo nascosto

d’una lingua tutta propria.

Sembrano spettegolare

come massaie affrante

che cantano infelici

d’una stanchezza statica

a differenza assai evidente

d’uno strano cinguettio

richiamante le donne tutte

quelle felici e quelle no

quelle spente e quelle vive

quelle amate e quelle ignorate.

E’ un richiamo pieno

di quesiti e dubbi

che mai sapremo

presi a consumar la vita

in mille affari poco confacenti

di quelle madri stanche

d’aver creato un mondo strano

nei pesi sulle spalle

e nel cuore spento

mentre il canto gaio

poco ascoltato e poco registrato

si spande intorno senza l’ascolto…

  (752)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag