In visione della nullità…

In visione della nullità

…l’io…non esiste

l’io…non c’è.

Il mio io è fatto di tanti io

io…così…io…pomì

io…donna-uomo…io…uomo-donna

io…concepibile come struttura

io…d’un Freud o d’un Jung

io…d’una filosofia o d’uno studio

io…materia e forma…pensiero

io…vaneggio e irreale…sogno

io…non forma nè materia…anima.

L’io è variabile

ma unico perchè c’individua

per quel…credere d’esere

che non è facile poi essere

se non essere invece è più fatica

perchè mi fa non essere finto ma vero.

Parole e parole…non concetti

perchè il concetto è come lo senti

nel vivere la contraddizione

in quel “io” che vuole esistere

in quel “io” che ti dà forma

in una sostanza di vero

che rasenta la follia di partecipazione

in quanto s’annulla nel “nulla”

per cui non s’individua mai

tentiamo di assestarlo

ed invece è cambiamento

mai staticità che solo quella è forma…

  (474)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag