Quel Noi…

Si arretra dinnanzi

a quel “Noi” così complesso

in quell’essere ciò che è

in ogni palpito afferrato.

E’ come se…dinnanzi

…ad una pietra

che vibra comunque

riuscissimo a non voler sentire

quell’impercettibile nella vita

…che pur è in essa

e…non ascoltare la sottigliezza

ci uguaglia a quella staticità

di senza vita che percepiamo

perchè ci hanno inculcato

che la pietra è solo pietra.

L’uomo per essere degno d’essere

deve sottostare al comune modo

quando si porge a non vedere

quando si porge a non sentire

quella vita che è…pietra.

Senza anima…la pietra è lì

senza anima…la pietra è oggetto.

Ugualmente così non rispettiamo

ciò che ci uguaglia ad una pietra

essendo mummificati noi

in quella ingloriosa non riflessione

di quanta bellezza c’è da scoprire

in ogni vita che è pietra

in ogni palpito che è, Noi

in quella parte del Tutto…Noi siamo…

  (557)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag