Sembra inghiottirmi…

L’infinito cosi’ azzurro

sembra inghiottirmi dentro

rubando la mia corposità

diversificatamente aggrappata

nei salti dimenanti

che fanno di me altro

nella sicurezza di pormi

rispetto a me stessa

quasi farneticante

in un’anima afferrata

dal senso di pulizia

che mai è acquisito

da un’umanità che ignora

quanta superficie inutile

sono gli strati costruiti

per poter dimenarsi alquanto

nel ginepraio di vivere

che l’infinito invece arreca

in quel diverso ubicarsi

di fronte ai propri limiti

nelle difese ad oltranza

poste a limitare l’anima

che sempre vuole esprimersi

in quel diversificato tendere

a ciò che in fondo è lì

d’un amore mai umano

che purtroppo difficile regna

mentre tutto il resto

raggiungibile facilmente

viene posto a risultato

d’una perdita di tempo…

 

  (477)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag