Quella linea sottile…

Quella linea è sottile

dimensione dell’inconscio

apre filoni di flash

che ti regalano un arrivo

come se…quel lontano

fosse distante assai tanto

e…rimanerne estraneo

s’intreccia con l’afferrare

quel senso dimenticato

da tante sovrastrutture

che hai liberato sostanzialmente

nella regalante arresa

che oggi ti fa essere pacioso

seguendo quella logica

dell’anima…solo d’anima

che riesce ad avere la forza

d’ergersi dentro per mostrarsi

nella sfaccettatura d’un brillio

che riesce ad esser individuato

dalla bellezza di preziosità

che vuoi risplenda

senza animosità d’arrivo

ma con la giusta umiltà

d’abbandonarti alla sapienza

che l’anima t’indica

nelle faccende umane

…così difficili

quando devi scegliere per te

quando devi prendere da dentro

la misura ottimale di luce

che ti segue nel cammino…

  (497)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag