Il soffuso…

Parlare attraverso la proiezione

…di simbolismi carpenti

l’emozione inspiegabile

d’un nascosto esplorante

il mistero d’esserci proprio.

E’ il soffuso che s’apre

a prender visione piena

d’un cambio totale d’ampiezza

che riesce a colmare quel vuoto

così poco attento al cambiamento

che sempre è preludio di vita

nel mutante che affiora

portandoti dove l’anima guida

nel riempimento meraviglioso

di sola emozione parlante.

Il mare è agitoso di ritmo

quasi a dire l’addio nel fragore

a chi ha chiuso le case estive

per tornare ad esser produttivi

nella corsa del mondo

inseguito da tante chimere

nell’esser poi poco aperto

alla vera costruzione interiore

mentre tace il silenzio

così caricato di senso

che solo un sussurro è l’accosto

a ciò che davvero hai capito

nella pienezza così piena

d’appartenere al creato

così donità di sola vita…

  (1033)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag