La natura…

La natura si sveglia

col canto del gallo

col latrar di cani

col cinguettio di nidi

col giorno che s’avvia

nel lento accosto di suoni

ad esser pieno di noi.

La natura si sveglia

nel lento silenzio di mura

che prendono vita a passetti

mentre il sonno si allontana

nel sogno perduto in un attimo

quando bambagia d’immagini

era solo anima volante

negli spazi infiniti della notte

accostati al desiderio

d’esser protagonisti di sogni.

La natura si sveglia

in occhi aperti al giorno

che lento si trascina

nell’esser ancor chissà

se vittime o…eroi

d’un giorno speciale di noi

così arresi e persi parecchi

così desti ed agguerriti altri

così uguali e fotocopie molti

così dormienti e assonnati di vita

così assetati d’amore vittorioso

quando il giorno così posto

potrebbe essere fuorviero di verità…

  (1107)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag