Verso l’alto…

Tutto ciò che guardo

volge ad ergersi di libertà

in quell’esser rivolto

all’alto d’ogni cosa

che non si piega al diniego

ma…rivolge se stesso

verso il cielo alto.

Pindarici perchè

rispondono da soli

come se fossero spiegabili

ogni nascosto…s’apre

ogni diniego…si spiega

ogni paura…s’affloscia

ogni negazione…si afferma

in quel saper guardare

verso l’alto delle dimensioni

come natura vuole e c’insegna

nel comando coercitivo

che può essere vivere e vivere.

Vivere nella tua consistenza

non è piegare capo d’assenza

ma alzarlo invece a sguardo

come se l’ogni cosa che è

diventa la vera risposta spiegabile

di quel diniego…di quel no continuativo

che significa sempre affermazione

in quella crescita di consapevolezza

che può diventare il desiderabile

in quel migliorativo a cui si tende

per esser degni d’esser qui…

  (232)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag