Ho camminato…

Ho camminato tra foglie

secche d’abbandono

come i miei abbandoni

ormai quasi digeriti

nell’assenza che ripiomba

nella mancanza tante volte

d’un amore incondizionato

in ogni sua forma d’accettazione.

Ho camminato con lo sguardo

dentro il cielo così bello

ed ho potuto piangere di gioia

nella mia vivezza dentro

che supera di molto ogni tanto

di quella sordida manchevolezza

in quei dolori altrui più grandi

e nell’urlo quasi di grazie

ho bagnato il viso

mentre risplendevo di luce.

L’ho sentita quella luce mia

che il fruscio della sintonia

con il creato così limpido

m’ha regalato la mia piccolezza

e…come non piangere di gioia

piegata dalla bellezza

quella persino mia piccina

che si è intrecciata alla grandezza

in quell’unico palpito

che può magnificare dentro

mentre m’arrotolo dentro ancora

quella beatitudine che gloria…

  (525)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag