Caro Benjamin…

Raffiche di vento

trasportano gli odori

ed i pensieri tutti.

Sono pensieri bilanciosi

come dover…pesare

l’emozione di vivere

e…renderla pesabile.

Come dare corposità

ai moti interiori

e…renderli cosa.

Non voglio che l’aereosità

diventi visibilità

in quel dare motivo

a quel che di bello è.

Affidata al l’hic et nunc

come l’aurea di un certo tipo

…non riproducibile

…non ricopiabile

ecco…capisco

…il qui e ora interiore

che è fantasia ed emozione

che è lì…come regalo.

Il qui ed ora è l’attimo

non fuggente perchè lo afferri

…lo prendi di petto

e…te lo vivi

e…quell’inutilità di pensiero

rende l’egoismo sovrano

in un prendere per poter dare

in un essere per non essere…

  (334)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag