Parlare…


Al di là d’una fila composta

d’alberi che dividono

ascolto le voci di due uomini

ignari del mio pensiero

cogliente il gusto d’osservare…

Non sento il senso reale delle parole

dette tra loro semplicemente

ma mi colpisce la sensazione

che io al di qua raccolgo.

Le persone sono prese da sè stesse

in un essere soli

in un lontano percepire

una fratellanza con le parole

come se il senso della parola

potesse allontanare il baratro

e…si apre la voce per dire

e…in fondo non hai detto niente

poichè l’altro non ha capito

quanto la parola è divisione.

Sì, la parola è apparenza

è…non essere per tentare d’essere

è…il silenzio che ti rende chiarezza

sono i gesti che ti danno appartenenza

è…quella la visuale dell’uomo

appartenere a se stessi

in un condividere la solitudine

attraverso il dire bugie a te stesso.

 

  (1377)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag