Tutto il pigiato.

Se potessi

vorrei davvero

compenetrarmi

nel dolore e nella gioia

d’esser oggi un pò diversa

forse più forte…non so

ma io credo assai più me.

Non combatto più

la guerra dell’umano

che crede d’arrivare ad essere

anzi…non vorrei mai essere

per quella libertà che ho

di poter dire tante volte

…io non sono.

Quando non sei che nulla

è più facile capire

quel profondo cristallità

che riesce a splendere

perchè nulla ti lega più

e allora dirmi “non sono”

è la felicità più grande

come un potere su di me

che così…riesce a sentire

l’invisibilità del tutto

che sovrasta e…innalza

quella cascata di luce

che…da quanto sprigiona

offusca qualsiasi dimensione

di tempo…di spazio…di luogo

e…puoi convergere di te

tutto quel pigiato liberato

che vive e…ti dà vita.

  (551)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag