Considerazione…

Il bene è…un’altra invenzione

di noi…poverini

che…ci crediamo ancora

come se… tutta la vita

dipendesse da quell’accettazione

…degli altri verso te

come se… tutta la vita

dipendesse da quel sentire

…amore verso te.

Forse è…da quando nasciamo

da quando…ci stacchiamo da

…quella certezza d’un ventre

…in quel trauma di nascere

nell’inizio della solitudine.

Si cerca tutta la vita

…fino all’ultimo

di sentire amore

…intorno e dentro

per rimanere poi

..di nuovo soli nella morte.

E’ la solitudine

l’unica responsabile

…in quei ricatti che ci facciamo

…in quel bisogno d’aggregazione

…in quel chiedere la certezza d’essere

quando non è vero neanche il vero

in ciò che si tenta di raggiungere

in quella specie di giostra che

…più gira

…più acceca la visuale

nei contorni storti

che forse è…l’immagine giusta.

L’immagine vera non c’è mai

…quella della nascita

è deposta e…nascosta

…quella della morte

è schiacciata dalla paura.

Si riempie nella paura

…tutta la vita

con quella serietà

che ciò che è…sia la verità

mentre è solo mancanza

…nella bugia d’esistere

perchè non sei che finzione.

Quel taglio netto d’ombelico

…è il distacco

…è l’iniziazione della sceneggiatura

e…quel pianto del primo respiro

…è piangere la vita che inizia

attraverso un pianto… d’amore.

Soli costruiamo castello di sabbia

così pieno d’esser cosa

dimenticando

…per il troppo dolore

quel distacco dall’unità

che neanche più lo ricordiamo

per troppo e troppo dolore.

Forse nella morte c’è il ritorno

come se…tornassimo ad essere

come se…si andasse a riprendere

…il lasciato

…il negato

che sia alla fine la morte

…l’unica fonte d’amore?

  (7354)

One thought on “Considerazione…

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag