Damiano…

Damiano e’ cosi’

…fragile e tenero

che averlo come amico

sembra tuffo nella protezione

come fosse da tener da conto

proprio perche’ troppo esposto

a quelle insidie mondane

d’una allarmante constatazione

che rende proprio feribile

quell’interiorita’ palese

attraverso proprio quel chiedere

la condivisione altra

che non appartiene all’umanita’

quella d’oggi cosi’ distratta

da arrivi facili

assoggettabili all’effimero

che lui…non condivide.

Principi di fanciullezza

vissuta nella spensieratezza

d’un posto di mare

dove il ciarlare gioioso

di chi cerca vago e poco

sembra specchio per lui

cosi’ invece proiettato

a crescere di certezze

che svaniscono allorquando

si misura nell’ambiente

d’un posto semplice

d’un ragazzo semplice

che cerca dentro tanto

nella speranza d’avere ancora

il coraggio d’esser giovane…

  (790)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag