Nascente…

Primavera e’ ora

nel suo pieno fulgore

di natura risvegliata

cosi’ dolcemente arresa

all’amore del buon tempo.

Il sole sembra ubriacare

la moltitudine esposta

alla festa della vita

che ripete ciclo nascita

come un orgoglio di maesta’

a cui tutto s’inchina

nell’inevitabile allegria

che ci sovrasta dentro

quasi a dare gloria

alla vita che continua.

Il cinguettar festoso

sembra energico di gioia

quasi un invito muto

a pensare alla bellezza

mentre il rabbuio dei tormenti

cheta il suo riflettere

che s’allontana un po’

quella solaggine pesante

che ombra da’ soltanto

a tanto aprir di vita

che ne piangi un po’

di grazie sussurrato

che vuole dirti…vivi.

I pensieri cosi’ s’allineano

quasi spenti di spasmo

quando insieme al canto

ti senti desto e vigile

che…e’ giusto tacere

nelle parole…nei gesti

nell’istinto…nella paura

che non sei proprio solo

cosi’ attorniato da canto

…vivo canto amorevole

che respiri d’anima

mentre taci

e…ti lasci cullare

da un’amorevolezza

di Primavera nascente.

  (620)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag