Girare le pagine…

Girare le pagine

voltando il senso

di un perpetuare inutile

degno d’essere sbarrato

e’ il risvegliarsi un di’

ripercorrendo i pezzi

decidendo poi

quanto amore dato

quanto squarcio visibile

nella lotta impari

con una dipendenza atroce

che non capisci piu’

che non produce altro che

…dolore.

Sogno da infrangere

costellato di amore

viene misurato d’incondizionato

che misura come inutile spreco

quando non c’e’ unilaterale

in quel guardarsi dentro

e dirsi…basta

e dirsi…non ce la faccio.

Girare la pagina

e’ il costo a volte dell’amore

interpretato da illusione

mentre lo squarcio dentro

e’ amaro da bere come veleno

come Socrate…ingoio’ cicuta

come Bruno…arso al rogo

come consapevolmente si puo’ morire… (329)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag