La notte buia…

L’abitudine è grigiore

come esserne contornati

in quell’usuale che spegne

…ogni inventiva creativa

…ogni amplesso d’amore

…ogni movimento meccanico

…ogni pensiero piatto di statico.

L’abitudine è prigionia

come esserne intrappolati

in quella prigione senza sbarre

perchè apparentemente solo

…saresti libero

ma…in realtà non lo sei.

Per abitudine falsi la realtà

…dici d’amare e…non è così

…dici di pregare e…non è che recitare

…dici di cercare e…non fai nulla

abbandonato dentro l’abitudine

sei solo più dei soli

perchè il solo…sceglie…può

e tu invece che sei accompagnato

non sei che …solo.

Neanche con te c’è l’affinità

…ingoiata dalla noia

in quel che si crede…per abitudine

…d’essere eroi

perchè più bravi…a fingere

perchè più furbi…a saper continuare

perchè più facile…che dover decidere.

Sciupare la vita che è premio

affogarla dentro non essere

per non avere neanche il coraggio

di dirsi quanto si perde

per sè e pure…per gli altri

nel simbolo d’una infinita notte buia…

  (428)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag