Che piega…

Stamane è tutto grigio

…nel mare agitoso

che bagna i miei piedi

in quelle onde birichine

che…giocano ad afferrare

detriti e cose abbandonate

su una spiaggia vuota

in una fine estate.

Lo stare qui a respirare

la chiara essenza

d’un divenire diverso

è…l’ascoltare onde spumose

che frangono sbattendo

sembrando persino arrabbiate

in questa furia bianca e grigia

che invece è piacevolezza.

L’infinito orizzonte

…nitido di linea

argentoso di riverbero

si staglia come certezza

in questo grigio mesto

che piega l’azzurro del cielo

a diventare pioggia

nell’incertezza d’un sole lontano

che non luccica di luce.

Solo qualche nuvola più chiara

sembra voler disobbedire

come un bimbo dispettoso

che reca in sè la protesta

nel non essere buono ma bambino…

  (437)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag