L’identita’ taroccata…

Quanta identita’ taroccata

diventa mistificazione di se’

per quel ferito dentro

che declama poi le vite

rifugiate nella morte

inseguendola nello spasmo

che appartiene solo a lei.

Il tarocco cosi’ evidente

e’ la fregatura perpetuata

d’un negarsi il bello

cogliendo solo sfumature grigie

in un arcobaleno che non comprende

quel colore di nulla che rappresenta

il grigio d’ogni problematica

facendolo solo evidenziato

perche’ e’ piu’ facile il grigio

non diventa mai nero ne’ bianco

non puo’ esserlo mai perche’ e’ in bilico

e…il colore netto perde sostanza

nella forma assurda di non colore

che diventa la propria esistenza

fingendo ed ostentando quel tono

che non e’ mai colorato.

Quanto grigio sempre piu’ grigio

puo’ essere lo spavento di scelta

nella vita d’ognuno…colore

nella vita di tutto…il tutto

non una parte…non la piu’ comoda

capace di mai divenire

un degno arcobaleno…la vita…

 

  (364)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag