Un regalo gradito…

Immagina di ricevere

…un regalo gradito

che poi dopo la novita’

metti da parte

proprio perche’ lo possiedi

dimenticando il piacere

di finalmente possedere

…quella cosa desiderata

e paragona quell’usanza

che appartiene un po’ a tutti

di non apprezzare piu’

quel regalo aspettato

che ora hai e…riponi

come fosse l’oggetto miserevole

poiche’ ha perduto vigoria

quel mordente di possederlo

quell’averlo sognato per giorni e giorni

quella frizzante guizzante gioia

quando arrivi finalmente

ad essere premiato davvero.

Paragona quel regalo

alla vita che possiedi

cosi’ dimenticata di dono

cosi’ disprezzata di valore

cosi’ attimo che sparisce in se’

ingoiata come fosse cosa

nel destino del disprezzare

quel valore grande che e’

possederla finalmente

e…paragona quel regalo

al respiro che fai…abitudine

alle funzioni che espelli…abitudine

alle facolta’ che ti creano…abitudine

alle forme che assumi diverse…abitudine

al compito che era arrivo…abitudine

alla cognizione di bellezza…abitudine

alle opportunita’ decisioni…abitudine

alla noia d’essere…abitudine

alla logica deprivazione…abitudine

alla liberta’ decisionale…abitudine.

Paragona quel regalo

…alla tua anima

…al tuo corpo

…alla tua mente.

Paragona quel regalo

alla capacita’ d’essere

quella tale dimostrazione

di aver capito il senso

di poterlo usare al meglio

di volerlo poi sciupare

di aspettarsi nella gratuita’

d’esser persino vivi

nella perdita di memoria personale

come resettare un programma

quello delle abitudini

…di non capire piu’

…di non desiderare piu’

…di non affrontare piu’

…di non essere persona piu’

ma…aprire il fruscio vita

e ridere di gioia vera

perche’ aspettavi quella vita

la tua…la vostra…la loro

quella che per tutti e’dono…

 

 

  (7268)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag