L’oasi di me…

Credo che questa cristallità

…anche dello scrivere

ciò che ascolto e vedo

sia un dono superlativo

dove esisto semplice

dove vivo semplice

dove rapisco semplice

in quest’afferrare spasmodico

d’una energia interiore

che mi rende palpitante e viva.

Questa energia è invisibile

come circondante altro

come se…un’altra me

…s’impossessasse ogni volta

dentro una penna che va.

E’ un treno la mia penna

tanto che a volte la rincorro

quando…la velocità di dire

inceppa il movimento

e…le parole si accavallano

e…i pensieri si affogano

e…l’emozione si espande a raggio

in quella luminosità d’energia

…che è la penna

la mia motrice del cuore

la mia perfetta amica

la mia fermante oltre

mentre…lo stesso oltre me

espande parole nell’Universo

ed io piccola… piccola

sono ancor

…più piccola.

  (357)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag