D’un ombra…

La mia ombra riflessa

…nella trasparenza d’acqua

è imponente di consistenza

e…più grande di me

ingigantita di proiezione

d’una realtà effettiva.

Anche i pensieri

eppure…il mio sentire

sembrano giganti d’ombra

quando…nell’effettività

sono irrisorie…vaghe proiezioni

tanto piccole nell’ immensità

che…sembrano vere effimerità.

Quanto potere nascosto

in questo pensante di testa

mentre…la sensazione primaria

resta la sola proiezione

…d’un infinito aprente

che posso modificare…se voglio

che posso aprire…se voglio

che posso io afferrare…se voglio.

La volontà di chiedere

…in quel voglio primario

è…l’alternativa palese

all’ombra gigante

ai pensieri saltanti

all’animo fermo verso ciò.

E’ un ciò che vuoi…la richiesta

è un ciò che è…preghiera

capendo quanta realtà

è nascosta…nell’ombra.

  (427)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag