Quando l’incontri…

Non riuscire a spargere

l’incantesimo della purezza

di quella spinta emergente

a chiedere pieta’…persino

per quella mancanza globale

di facolta’ intellettiva d’anima

che viene relegata nella dimenticanza

d’esser umani nel chiedere

…amore d’altro tipo

in ogni volta che senti

quelle note che s’intrecciano

a formare concerto d’emozione

ogniqualvolta si e’ sordi

ogniqualvolta e’ massacro

per quell’uccidere solo se stessi.

Eppure l’obbligo d’ognuno

dovrebbe essere la capacita’

di porsi come obiettivo -vita

quella dose necessaria a capire

l’intensita’…quando l’incontri

la poesia…quando l’incontri

la tenerezza …quando l’incontri.

Arrendersi ad udire

il proprio concerto di belta’

sembra lo spreco fatto apposta

quasi che la morte…cosi’ unificante

fosse in vita l’arrivo della rabbia

perche’ non si apprezza a sufficienza

cio’ che il tuo concerto suona

con note stonate…messe a disturbo

quasi per non saper ascoltare

quando t’assale la sintonia… (565)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag