Tuoni…

Tuoni…rimbombano da lontano

come tamburi che ritmano

qualcosa di speciale

nella musica del tempo.

Tuoni…si odono percorrere

il silenzio ovattato

nel sibilo d’api svolazzanti

nel cinguettio di passerotti ignari

nella quiete d’assoluto che è scossa.

Tuoni… che sono imperiosi

in quell’echeggiare soffuso

che porterà nuvole d’acqua

insieme alla pioggia trasparente

mentre il cinguettio aumenta

quasi a coprire il rintuono

…dei tuoni

che sono lì…all’orizzonte

mentre la linea netta è confusa

…non sa se essere mare o cielo

impaurita dal fragore

…ha perso il suo essere netto

ed è confusa di obbiettivo.

E’ la calma del prima

quando qualcosa deve accadere

e…son qui a sognare un pò

mentre il tuono s’avvicina

e…scappo via per non bagnarmi

anche se forse… sarebbe bello

…giocare con la pioggia

…riprendermi un gusto antico

mai provato…bagnata dalla pioggia.

  (425)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag