Pannoso…

Il cielo pannoso

cosi’ denso d’ovattoso

fa da cornice celeste

al sottostante grigiore

d’un mare agitato

nel grigio che danza

di muoversi eterno

nello schiocco preciso

d’onde arrotolate.

E’ il solito cadenzoso

ritmo misurante

d’un impervio che arriva

a risucchiare l’autunno

nell’inverno che lesto

si prepara di vesti

un po’ triste d’addio

al sole ombrato.

Ogni ripetersi della natura

e’ il ripetersi del ritmo

che accosta riposo o risveglio

nella costanza d’esser uguale

nel mai simile abitudinario

d’ogni cambiamento obbligato

che vuoi o non vuoi

e’ sempre protagonista del tempo

mai in trappola di statico

quando cambiare e’ rinnovo

d’ogni tematica presa ad esempio

che insegna comunque

che nulla e’ mai uguale…

  (703)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag