Vortici…

Vortici sono

quei voli pindarici

nel gruppo compatto

che urla d’umano

verso le mete del cielo

di primo mattino

senza nuvole intorno

quasi diafano di assenza

d’un creato cosi’ piatto

senza alcun colore.

Riposano ora che stanchi

poggiano i corpi affannati

in attesa di sole

aspettando di brama

per scaldarsi anche loro

al calore di raggi

tardivi stamane.

Ancora qualcuno urla

nell’immenso silenzio

che viene ad ampliare

il grido quasi dolore

che spacca il dormire

di chi attende la vita

quella che chiama d’appello

quella che vive dentro ognuno

prepotente d’editti

prepotente di respiro

quando la lasci arrivare

quando abbandoni la vaghezza

di essere poi sempre te stesso… (304)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag