Nutrirsi…

Nutrire noi stessi

e’…non accettare mai

quel migliorativo fallace

d’una macchina attiva

che tiene la vita sospesa

in attesa di uscire uomini

non piu’ venduti ad un miraggio

quando nemmeno t’accorgi

del tuo vivere estremo

mentre nel supino d’un letto

guardi un albero scarno

che muove i suoi rami liberi

piu’ di te e delle tue catene.

Catene possono diventare

danari e…potere

lusso e…apparenza

mentre affogarsi la vita

bevendo il suo succo

sommerso nell’ebbro d’attimo

ridotto oggi a solaggine

con neanche te stesso per amico

perche’ non l’hai nutrito d’amore.

Nutrirsi d’amore

non e’ che vivere ancora

capendo l’attimo pieno

cosi’ poco comunemente afferrato

mentre tristezza rimane amica

perche’ non hai saputo ricordare

quanto e’ bello e grande amore

specie quando lo amplii nella vita…

  (356)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag