Tutta la profondita’…

L’immenso cosi’ grigio

portatore ancora d’acqua

sembra per ora immutabile

in quel dondolio tenue

che s’arruffa poi sulla riva

nella bianchezza rotolio

che si poggia senza rabbia

quasi nell’abbandono suo

cosi’ arrecante pace

a me sicuramente che ne gusto

…tutta la profondita’

nel venticello morbido

che sposta nuvole correnti

che s’aprono a filtrare

un accennoso raggio di sole

che a fatica tenta di essere

un cambio di clima desiderato

dopo tanto dilagar d’acqua.

I ciuffi alti verso il cielo

danzano vibranti di vita

quasi fossero lieti

di quel poterlo fare naturale

che li sospinge nella densita’

d’un guardarli muoversi

quasi sospirosi d’attimo

che ingloba il sentire

l’ampiezza del creato

cosi’ annuncio di liberta’

in quell’esser sempre padroni

di cio’ che crea natura…

  (1706)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag