Quando siamo…

Caro immenso accompagnoso

del mio pezzo di vita

dove il corpo occupa spirito

in attesa d’essere amore

nella totalita’ cosi’ nostra

che ubicandomi ora

nell’attimo di pienezza

raccolgo tutto il messaggio

d’un altrove che emerge

come nascesse da dentro

quella certezza d’essere cio’

…l’attimo di pienezza

nel quale raccolgo il mio tratto

fatto di strada ardita

d’un essere per essere

alla fin di tutto…amore.

E’ il posto da dove veniamo

quel paradiso dimenticato

che ci arrovella l’interezza

perche’ lo abbiamo dimenticato

per rammentarlo forse qualche volta

quando ci benedice la pienezza

d’una alta ed altra considerazione

che ci eguaglia tutti al tutto.

Che finale e’ tutto cio’

di ogni frammento che si unisce

alla propria unica origine

d’un immenso accompagnoso

che proprio ora d’attimo

e’ la percezione di verita’…

  (1383)

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non si possono utilizzare attributi e tag